hairbeautyshop.com
Laman terbaik untuk mempunyai kedai produk untuk Kecantikan rambut


Hairbeautyshop.com :

Dalam seksyen ini tentang kedai kecantikan rambut, Terdapat banyak produk untuk rambut dan penjagaan rambut yang diperlukan dan forniture untuk pendandan rambut: dari aksesori fesyen, alat lebih lanjut, dari seterika kepada produk, Semua yang akan membolehkan anda untuk membuat gaya rambut profesional di rumah sebagai di ruang tamu. Adakah aktiviti pendandan rambut atau kedai kecantikan rambut dan anda perlu bertukar kepada Syarikat yang beroperasi dalam bidang bekalan untuk pendandan rambut? Atau Adakah anda mencari produk tertentu untuk penjagaan rambut, bahawa anda hanya boleh mencari di kedai khusus? Di kedai kecantikan rambut bekalan untuk pendandan rambut anda benar-benar boleh mencari segala-galanya daripada barangan perabot yang direka khusus untuk aktiviti jenis ini, seperti kerusi berlengan, topi keledar, lori, peralatan, bekerja sebagai pengering rambut, straighteners rambut, fon kepala dan curlers . Tetapi kedai kecantikan rambut bekalan untuk pendandan rambut juga merupakan bazar warna dan aroma: fikirkan pelbagai barangan Kecantikan, seperti syampu, Penghawa, produk penggayaan, krim dan rawatan, direka untuk semua jenis rambut dan untuk semua kumpulan umur. Carian Syarikat bekalan untuk pendandan rambut paling hampir memenuhi keperluan anda: Lihat helaian maklumat dan layari Peta interaktif untuk mencari semua produk yang sesuai untuk anda.

news n°
150202
From beautynews
19 Sep 2020

Visitando la nuova mostra di Coco Capitán, Naïvy, alla Maximillian William Gallery di Londra, v’imbatterete in una gigantesca fotografia di nudo che sembra svanire mentre s’immerge in un’acqua nera come la pece.

L’opera, dal titolo A New Kind of Freedom, racchiude forse meglio di tutte il mood della mostra e l’attuale stato d’animo di Capitán. L’artista spagnola, 28 anni, è nota per le collaborazioni con Alessandro Michele di Gucci. Le sue riflessioni poetiche

“Il senso comune non è così comune” 

 “Cosa ne faremo di tutto questo futuro?” 

erano scritte sui capi ready-to-wear della collezione Autunno Inverno 2017 della maison e sui muri degli edifici di Milano e New York per il progetto #GucciArtWall. Naïvy, tuttavia, è “meno concreta,” dice Capitán.

“Le mie mostre precedenti erano un riflesso della società dei consumi, erano influenzate dal linguaggio della moda, erano documentarie” dice a Vogue.Naïvy appare più coraggiosa. È la mostra che ho sempre voluto fare”. Mette insieme una gamma più ampia di mezzi espressivi, dai dipinti e le Polaroid ai ricami sulle divise dei marinai della seconda guerra mondiale.

In attesa della serata d’inaugurazione della mostra, abbiamo parlato con Capitán della collaborazione con Michele, del futuro delle mostre in galleria e del suo desiderio di continuare il suo percorso creativo navigando in acque sconosciute con l’equipaggio giusto.

Coco Capitán, Painting of Blue Sky Falling into Blue Ocean, 2016, acrylic on canvas.
Coco Capitán, Painting of Blue Sky Falling into Blue Ocean, 2016, acrylic on canvas.
Courtesy of the artist Coco Capitán and Maximillian William, London.

Sei nata a Siviglia, in Spagna, ma ti sei stabilita a Londra. Dove hai realizzato il grosso del lavoro di cui si compone Naïvy?

“A marzo mi stavo occupando di un progetto in Mongolia e quasi restavo bloccata laggiù. Ho preso l’ultimo volo di linea per New York e sono riuscita a trovare una casa verso nord, a Hudson. L’intenzione era di stare lì con la mia ragazza [la montatrice] Cristi Duncan un paio di settimane, ma poi sono diventati un paio di mesi. Avevamo spazio per lo studio e una gran parte del lavoro per Naïvy è stata realizzata lì. È anche dove ho deciso il titolo, combinando i termini naïve e navy.”

Come suggerisce il titolo, la mostra contiene molte immagini di marinai con le loro uniformi. Da dove nasce questa attrazione per i temi marinareschi?

“Ho sempre avuto la mania dei marinai e del mare, sin da piccola. Passavo ore a fare collage sul quaderno con le immagini delle barche ritagliate dalle riviste. Di solito cerco di spiegare perché sono attratta da qualcosa, ma con Naïvy ho voluto solo fare quello che mi veniva in mente. È la volta in cui mi sono sentita più libera.

Naïvy esplora i concetti di uniformità e collettività. Ho scritto un testo per la mostra su un immaginario gruppo militare chiamato The Lost Navy. Questo corpus riguarda il desiderio di scomparire e il trovare un gruppo di persone con cui perdersi in mare.

“Un marinaio, più specificatamente un marinaio che si è perso, simboleggia un individuo che non fa più parte della società, bensì della marina, che è una sorta di micro-società. Pensavo ai marinai della storia che sono salpati in cerca di luoghi inesplorati. Poeticamente parlando, un individuo deluso dalla realtà attuale che vuole approdare altrove.”

Coco Capitán, Lost Sailor Prepares To Die Studies, 2019, collage on paper
Coco Capitán, Lost Sailor Prepares To Die Studies, 2019, collage on paper
Courtesy of the artist Coco Capitán and Maximillian William, London.

L’idea dell’uniformità è interessante in questo contesto perché hai reso unica ogni divisa ricamandola – non ci sono due giacche da marinaio uguali.

“Mi piacciono le uniformi – il modo in cui i ragazzi personalizzano le loro uniformi a scuola mettendo la cravatta di lato o tirando su il colletto del blazer, per esempio. Le mie giacche da marinaio vogliono infrangere l’uniformità ma al tempo stesso essere capi da indossare con orgoglio perché ti rendono parte di una collettività.”

Quale storia si cela dietro al dipinto Something Deeper Baths LTD (in search for)?

“Ho scattato delle Polaroid alla mia ragazza nella vasca da bagno quando eravamo a New York e questo dipinto è basato su quelle foto. Volevo vedere come sarebbe apparsa la giacca da marinaio in acqua per poi poter dipingere Cristi in mezzo al mare. Ma poi ho pensato che il paradosso è persino maggiore con un marinaio che sprofonda in un ambiente intimo e domestico come la vasca da bagno.”

Coco Capitán, Edge of the Boat, Mallorca, 2013, c-type print.
Coco Capitán, Edge of the Boat, Mallorca, 2013, c-type print.
Courtesy of the artist Coco Capitán and Maximillian William, London.

Naïvy, come dici, parla di comunanza. La collaborazione è una parte importante del tuo processo creativo e hai lavorato con Alessandro Michele di Gucci in varie occasioni. Che visione condividete?

“L’universo di Alessandro ha molto in comune con il mio e amo il suo pensiero. Siamo due persone molto nostalgiche che tramite la moda romanzano il passato e quello che avrebbe potuto essere, ma introducono anche le possibilità del futuro. È barocco e completamente nuovo allo stesso tempo.

“Non posso parlare per Alessandro ma io trovo difficile vivere nel presente. Penso sempre a quello che è stato. Vivere nel momento presente è molto di moda adesso con tutto questo parlare di mindfulness, ma io sono molto lontana da quell’impostazione e, anche se non ne sono orgogliosa, penso sia questo modo di pensare che dà forma al mio lavoro.”

Hai qualche collaborazione interessante all’orizzonte?

“Ho un paio di grosse collaborazioni di cui non posso ancora parlare. Ma ho collaborato con loro perché si impegnano a essere più sostenibili possibile. D’ora in poi cercherò di lavorare con brand che sono consapevoli di quello che stiamo facendo al pianeta, che fanno qualcosa per fermare lo scempio. Sto anche lavorando alla mia linea di prodotti realizzati usando soltanto materiali riciclati – pezzi unici, come le giacche da marinaio della mostra.

“Salvaguardare il pianeta non significa piantare un albero per ogni tonnellata di carbonio che si produce. Voglio indurre le persone a riutilizzare i materiali e dare loro nuove prospettive di vita. Quando si tratta di acquistare capi d’abbigliamento, la cosa intelligente da fare è comprare un vestito ben fatto che ti piace davvero e consumarlo – poi, invece di buttarlo via, lo ripari e lo personalizzi. Se riduciamo il consumismo, o almeno il desiderio di avere cose nuove, stiamo già facendo molto.”

Coco Capitán, One and Two Dreams, Mallorca, 2013, c-type print
Coco Capitán, One and Two Dreams, Mallorca, 2013, c-type print
Courtesy of the artist Coco Capitán and Maximillian William, London.

Molte mostre e fiere d’arte stanno passando al digitale a causa della pandemia di Covid-19. Credi che il modo di esporre le opere d’arte sia cambiato per sempre?

“Per me le mostre sono essenziali. Quando dispongo il mio lavoro nella galleria poi lo capisco meglio, riesco a condividerlo meglio. I social e le mostre virtuali sono accessori perfetti per capire ancora di più le opere e per vedere cosa stanno facendo altri artisti. Ma non credo che dovrebbero sostituire l’esperienza fisica della mostra e l’opportunità di riunire le persone per parlare di arte. A conti fatti, tutto quello che si vede online sarà sempre una riproduzione”.

--

Naïvy di Coco Capitán è in mostra alla Maximillian William di Londra dall’11 settembre al 30 ottobre 2020

Coco Capitán, Sailor Shoes, 2018, polaroid
Coco Capitán, Sailor Shoes, 2018, polaroid
Courtesy of the artist Coco Capitán and Maximillian William, London.
news n°
95162
From gossip
11 Sep 2020
Ivan Rodriguez Interntional Hairstilist

The combination of apparently opposed elements creates a new reality, opposed to the established. It consists of creating a new order in which geometric shapes and tones are challenging, giving way to a new way of thinking

Ph: Luis Azarte
Make-up: El Salon Hairdressing Club
Stylist: Melissa Webb      

hair-collections

news n°
150185
From beautynews
19 Sep 2020

Una spettacolare, e a tratti inquietante, sfilata immersa nei boschi inglesi. È così che Riccardo Tisci ha scelto di presentare le nuove collezioni Burberry donna e uomo per la primavera estate 2021, al primo giorno della London Fashion Week di settembre 2020.

Trasmessa attraverso tutte le piattaforme digitali del brand, e per la prima vola su Twitch, la sfilata ha visto il susseguirsi alternato di modelli e performer, in uno spettacolo vorticoso ospitato all'interno di un allestimento circolare ideato dall'artista Anne Imhof, accompagnato dalla musica di Eliza Douglas.

È iniziato con il pensiero dell'estate britannica; abbracciare gli elementi con un trench sulla spiaggia mescolandosi alla sabbia e all'acqua. Ho immaginato le persone di questo spazio, come il guardiano del faro, e una storia d'amore tra una sirena e uno squalo, a ridosso dell'oceano, poi portata a terra.”, ha commentato Riccardo Tisci, spiegando l'ispirazione della collezione rinominata In Bloom.

Tela naturale, denim e tessuti industriali gommati si combinano con delicati ricami in chiffon e cristalli nei capi delle nuove collezioni Burberry svelate alla London Fashion Week. I codici classici e il DNA british del brand incontrano lo streetwear più moderno: nei capispalla in lana decorati da pannelli e dettagli gommati, nelle giacche ibride di pelle e denim insieme, nei pullover con cut-out audaci che svelano impalpabili camicie di chiffon. Persino il trench perde le maniche acquistando un nuovo aspetto inedito.

La storia della sirena e dello squalo immaginata da Riccardo Tisci la ritroviamo sotto forma di stampe, nei capi sagomati in jersey, nella pinna scolpita in 3D nel neoprene, nella giacca da marinaio o nei pantaloni con pettorina ispirati a quelli dei pescatori.

Gli accessori di stagione includono una nuova versione in pelle e canvas della borsa Burberry Olympia, stivaletti da donna e da uomo e, ovviamente, cappelli da pescatore.

Il cerchio è estremamente simbolico: ricrescita, rinnovamento, il cerchio della vita. La collezione si chiama In Bloom perché pensavo alla rigenerazione, alla giovinezza dinamica, alla natura che si ricrea costantemente, cresce ed evolve sempre, sempre viva. L'acqua è un simbolo anche di questo: di novità, freschezza e purificazione. E attraverso l'acqua, la vita cresce: l'acqua è ciò che permette alla natura di fiorire. Tutto è circolare.”, ha detto Riccardo Tisci commentando l'allestimento della sfilata organizzata nel bosco a Est di Londra.

In linea con gli ideali di sostenibilità del brand, in occasione della sfilata Burberry ha fatto una donazione per la conservazione del parco di Groundwork South con lo scopo di favorire il rapporto delle persone con la natura.

news n°
95227
From gossip
17 Sep 2020
Megan Panozzo International Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “ LXXXVII ”, made by “ Megan Panozzo ” international hairstylist from AU

Ph: David Mannah
Make-up: Chereine Waddell

hair-collections

news n°
150189
From beautynews
19 Sep 2020
Kim Kardashian, Leonardo Dicaprio, Katy Perry and more...
news n°
94948
From gossip
08 Sep 2020

COSME OSAKA 2020 : what can you find at COSME OSAKA VIRTUAL ?

cosme osaka 2020

This is a great chance to feel the excitement of the show from your home and you can easily network with exhibitors through COSME OSAKA digital platform.
What can you do at COSME OSAKA Virtual ?
- Check exhibit products at virtual booths;                        
- Search exhibitors/products by keywords;
- Chat & Video Call with exhibitors in real time;
- Appoint a date/time for online meetings in advance.

cosme osaka 2020
news n°
150204
From beautynews
news n°
95243
From gossip
18 Sep 2020
Kílian Garrigós, Miguel Silva, Inna Lipkovich Internatianl Hairstylists

Find put the latest hair collection, called “Amour Tout Court ”, made by “ Alexander Kiryliuk - SK STYLE BARCELONA ” international hairstylist from ES

Art Director: Alexander Kiryliuk -
SK STYLE BARCELONA
Ph: David Arnal 
Make - up: Natalya Sidorova 
Stylist: Strekoza
Accessories:  Vedovka
Backstage Ph:  Evgenia Muzheva
Retouching: Javier Villalabeitia

hair-collections

news n°
94995
From gossip
09 Sep 2020

06 SETTEMBRE: si è svolta con successo la prima RIUNIONE NAZIONALE FIAM dopo l'emergenza COVID-19.

Una RIPARTENZA con tante novità sia nei CONCORSI che nella ricerca della MODA 20/21, insieme UNITI per un nuovo e ambizioso OBIETTIVO di crescita professionale .

Da non perdere assolutamente l'evento che si terrà a ROMA nelle giornate del 25 e 26 ottobre 2020!

il FESTIVAL INTERNAZIONALE
E BARBER MACTH

 A ROMA si terrà nelle giornate del 25 e 26 ottobre 2020 il FESTIVAL INTERNAZIONALE E BARBER MACTH !
news n°
150199
From beautynews
19 Sep 2020

Levi's svela in anteprima su Vogue.it il video con Mahmood realizzato a conclusione della prima edizione italiana di Levi's Music Project.

Back to us è un’opera corale, che racchiude il percorso di formazione artistica e musicale che i 14 ragazzi selezionati da Levi's e Mahmood hanno iniziato a giugno 2020. 3 mesi ricchi di incontri con musicisti, producer e parolieri di fama internazionale tra cui MUUT (aka Francesco Fugazza e Marcello Grilli) e Silvia Tofani.

Il video Back to us, in anteprima su Vogue.it, mette insieme personalità, voci e stili diversi in un’opera unica che esprime il desiderio comune di un ritorno all'essenza della musica. Il testo è frutto di un processo creativo dove ogni giovane artista ha espresso i temi a cui è legato nella vita e che avrebbe desiderato toccare in una lirica: giudizio, maschera, comfort zone e viaggio.

Mahmood con i ragazzi di Levi's Music Project sul set di Back to us
Mahmood con i ragazzi di Levi's Music Project sul set di Back to us

“Mai mi sarei aspettato di emozionarmi così tanto per un progetto, è la prima volta e non avrei immaginato un coinvolgimento così grande. Tutto ciò che ho imparato raccontando la mia esperienza a questi ragazzi è un regalo immenso, che è servito tanto anche a me per ritrovarmi, ho rivisto nei loro occhi il me di 5 anni fa e mi ha fatto emozionare.", ci ha detto Mahmood. "Mi ricordo la prima lezione, ero arrivato stanchissimo dopo una settimana di lavoro e in realtà dopo 6 ore con i ragazzi ne sono uscito più carico di prima. […] Sono felice perché credo che in questo corso i ragazzi abbiano imparato tantissimo, perché è un percorso difficile ma non impossibile. Ecco, questo credo che sia quello che hanno imparato.”

Guardate il video Back to us con Mahmood e i 14 ragazzi di Levi's Music Project.

news n°
150198
From beautynews
19 Sep 2020

Non bisogna necessariamente avere crine di unicorno per sbizzarrirsi in acconciature morbide. Anche le famigerate mezze misure, dal bob al lob che non supera la clavicola, possono uscire dalla monotonia del liscio spaghetto o delle beach waves. Basta infatti un dettaglio: hair clip gioiello (o più), mollettine multicolore, un foulard stampato, un fermaglio o laccio glam o un fiocco in velluto per creare acconciature sofisticate su capelli medi. 

Street Style - Paris Fashion Week AW20/21 Day 4
Hair Trends
Tagli capelli 2020: tutte le nuove tendenze
Sarà un autunno di tagli medi con scalature che danno volume abbinate a frange “wispy”. Cosa chiedere all'hairstylist dopo il rientro

Star come Lucy Boynton, Margot Robbie, Cate Blanchett, Alexa Chung e Naomi Watts sono sempre d'ispirazione in tema di acconciature morbide capelli medi. Ma tante anche le idee streetstyle: iper gettonato è lo chignon basso, ben pettinato e tirato sulla nuca e, in alternativa, la coda spettinata, d'ispirazione Duemila, alla Bella Hadid

Le trendsetter dicono sì anche alla mezza coda, purché fissata con una mollettina o una spilla couture. Vero protagonista è il carré di seta, usato come bandana o addirittura turbante con cui provare differenti giochi di styling. Torna in auge anche il classico raccolto anni Novanta con due ciuffi lasciati cadere sul viso. Ad amarlo, anche, Dua Lipa, che lo abbina a un bun alto. 

Un buon alleato per dare volume e disciplinare le lunghezze rendendole perfette per code, chignon è iQ Perfetto il nuovo phon nato in casa GAMA Italy Professional. Già riconosciuto come l’asciugacapelli professionale più leggero al mondo - il suo peso (294 g) eguaglia quello di uno smartphone - ha oggi una nuova tecnologia: la Oxy Active Technology che, sfruttando il potere antibatterico e ringiovanente dell’ossigeno attivo, garantisce capelli sani, brillanti e rigenerati.

In linea con la filosofia dell’azienda che da sempre semplifica l’utilizzo dei suoi device tecnologici, iQ Perfetto è inoltre dotato di un pratico sistema di Memory Function che memorizzando la velocità e la temperature permette la scelta tra 12 possibili configurazioni gestite da un elegante display al LED.

Nella gallery 20 idee perfette per realizzare bellissime acconciature morbide capelli medi.

Mezzacoda con ciuffi liberi sul viso come Lucy Boynton
Street Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day Four
Mezzacoda con ciuffi liberi sul viso come Lucy Boynton
Kirstin Sinclair
Un hair clip per fissare la coda bassa. Foto streetstyle
street-pa-day8-6151-aw21-pw.jpg
Un hair clip per fissare la coda bassa. Foto streetstyle
Un foulard. Foto streetstyle
street-lo-day1-6013-aw21-pw.jpg
Un foulard. Foto streetstyle
Raccolto con ciuffi liberi sul viso come Margot Robbie
EE British Academy Film Awards 2020 After Party - Arrivals
Raccolto con ciuffi liberi sul viso come Margot Robbie
Tristan Fewings
Un hair clip come Naomi Watts
2020 Film Independent Spirit Awards - Arrivals
Un hair clip come Naomi Watts
Toni Anne Barson
Una treccia bassa co maxi fiocco. Foto streetstyle
street-pa-day6-6046-aw21-pw.jpg
Una treccia bassa co maxi fiocco. Foto streetstyle
Una coda bassa impreziosita da hair clips. Foto streetstyle
street-pa-day1-6081-aw21-pw.jpg
Una coda bassa impreziosita da hair clips. Foto streetstyle
Mezzacoda con ciuffo effetto wet come Cate Blanchett
"Khorshid" (Sun Children) Red Carpet - The 77th Venice Film Festival
Mezzacoda con ciuffo effetto wet come Cate Blanchett
Pascal Le Segretain
Uno chignon basso.  Foto streetstyle
street-lo-day4-6084-aw21-pw.jpg
Uno chignon basso.  Foto streetstyle
Raccolto con ciuffi liberi sul viso come Alexa Chung
Chopard Bond Street Boutique Reopening - Arrivals
Raccolto con ciuffi liberi sul viso come Alexa Chung
David M. Benett
Uno chignon come Nina Dobrev
Street Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day Two
Uno chignon come Nina Dobrev
Edward Berthelot
Un hair clip per fissare la mezza coda. Foto streetstyle
Street Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day Nine
Un hair clip per fissare la mezza coda. Foto streetstyle
Kirstin Sinclair
Un foulard. Foto streetstyle
street-pa-day8-6208-aw21-pw.jpg
Un foulard. Foto streetstyle
Una mollettina. Foto streetstyle
street-pa-day8-6125-aw21-pw.jpg
Una mollettina. Foto streetstyle
Una coda bassa. Foto streetstyle
street-ny-day6-6118-aw21-pw.jpg
Una coda bassa. Foto streetstyle
Una mezza coda classica. Foto streetstyle
Street Style
Una mezza coda classica. Foto streetstyle
Gorunway
Mollettine.  Foto streetstyle
street-lo-day3-6021-aw21-pw.jpg
Mollettine.  Foto streetstyle
Una coda bassa come Bella Hadid.  Foto streetstyle
street-mi-day1-6085-aw21-pw.jpg
Una coda bassa come Bella Hadid.  Foto streetstyle
Un foulard.  Foto streetstyle
street-lo-day3-6053-aw21-pw.jpg
Un foulard.  Foto streetstyle
Una coda bassa.  Foto streetstyle
street-lo-day5-6079-aw21-pw.jpg
Una coda bassa.  Foto streetstyle
news n°
94998
From gossip
09 Sep 2020
raywell

Sfoglia la rivista on line !

RAYWELL è sulla copertina di BEAUTYBAZAR fashion.

RAYWELL, marchio di Iemme srl Milano, produce e distribuisce dal 1987 prodotti professionali per parrucchieri in Italia e nel mondo. L’azienda vanta un laboratorio di Ricerca & Sviluppo all’avanguardia, dotato di macchinari moderni ad elevata tecnologia ed efficienza. La scelta accurata delle materie prime e la ricchezza dei principi attivi presenti nelle formule garantiscono prodotti affidabili e di elevata qualità, sempre al passo con i tempi.

BEAUTYBAZAR fashion è lo short magazine dedicato alla moda-capelli di tendenza e RAYWELL si è aggiudicato la copertina di questo numero.

RAYWELL è in copertina !

RAYWELL
Iemme s.r.l.
Via Germania 2 – 20083 – Gaggiano (MI) – Italy
Tel +39 02 48912912

Per maggiori informazioni: info@globelife.com

news n°
95174
From gossip
11 Sep 2020
Gary Hooker & Michal Young International Hairstylists

Find put the latest hair collection, called “Prive”, made by “ Gary Hooker & Michal Young” international hairstylist from UK

Ph: Michael Young
Make-up: Megumi
Stylist: Clare Frith

hair-collections

news n°
150203
From beautynews
19 Sep 2020
Chanel presenta nuovi modelli di giacca nella collezione autunno inverno 2020 2021

Il soundtrack di Peau d'âne composto da Michel Legrand, fumo bianco soffuso e l'impressione di essere a teatro o in una Parigi mattiniera ancora invasa dalla nebbia. L'atmosfera della passerella Chanel è atemporale, chirurgica nella sua mise en scene color ghiaccio, futuristica nelle curve di un allestimento a metà strada fra una capsula spaziale e i castelli di sabbia modulati dalle onde. Virginie Viard altera la nostra percezione del presente con una collezione che è acme della sua evoluzione stilistica, vertice di una parabola che parte dell'heritage di madeimoselle Coco passando per gli insegnamenti di Karl Lagerfeld sino ad arrivare a una reinterpretazione totalmente personale. La temporalità è sospesa nella fusione di tre menti creative che sfociano in capi eterni ma meravigliosamente attuali. Il tocco della designer si percepisce nel dettaglio, articolato in forme e stampe nuove vicine a un immaginario onirico e quasi fiabesco, con pegaso alati che fanno della lana color panna il loro orizzonte di volo. 

Gorunway
Gorunway

Fra uno stivale da cavallerizza e un collant con monogramma ricamato, efelidi couture a doppia CC, l'autunno inverno Chanel ha come pièce de résistance la giacca, capo-sinonimo della maison e summa estetica del gusto à la Gabrielle. Discostandosi dall'iniziale visione di cavalli fluttuanti che per primi calcano la passerella, la collezione è un crescendo sperimentale che trasmette una curiosità intrinseca della Viard di giocare con figure e materiali. Il taglio tradizionale, frutto di un viaggio in ascensore con un fattorino austriaco e la sua livrea, è abbandonato per sagome complesse e sorprendentemente ricche: ispirazione biker, militare, qualche collo alla coreana e lunghezze alterate, con l'extra lungo e il corto sopra la vita, il tutto in uno stillare perpetuo di perle, piume e bottoni gioiello che si susseguono su tweed, velluto e pelle matelassé

Il colore è una concessione rara, con accenni sporadici di rosso corallo e verde pistacchio, richiamo a un tè pomeridiano al Café de Flore o all'occasionale locale gourmand sugli Champs-Élysées. Addendi di un risultato destinato a non cambiare mai sono il bianco e nero, punti saldi della moda Chanel cui Virginie ha dimostrato una fede inviolabile. Il cambio di gradazione è leggero ma significativo, con sottotoni freddi che virano verso la texture della neve e la base calda di un alabastro lattiginoso con una dose di guscio d'uovo. Il nero è basico ma non rinuncia al piacere di dilettarsi con luci e ombre, sfruttando la lavorazione di un tessuto trapuntato o di un motivo a pois in ton sur ton. 

Gorunway
Gorunway

Elemento distintivo è certamente l'ornamento, abbondanza di materia e di consistenza, di volumi e superfici, che coniugano l'immaginazione di Virginie Viard con il savoir faire di sarte e storici laboratori francesi. La perla è parte di un intreccio geometrico, con riccioli di stoffa coronati dalla piccola sfera, rombi e ovali connessi gli uni agli altri da un ponte prezioso. La paillette sostituisce il bijoux e assorbe l'oro e l'argento del monile per emanarne la medesima lucentezza, mentre il bottone è custodito in un nido Rococò, battenti di una porta che si apre sul cuore di ogni donna. Infine, l'infantile passatempo dell'osservare le nuvole, l'ipotesi sulla morbidezza da cigno, sbuffo di vapore, velo di panna, trova risposta in un modello con maniche rivestite da piume cucite a mano da Lemarié, casa di artigiani secolari che dal 1880 portano il cielo sull'abbigliamento.

Che la moda sia alla costante ricerca d'innovazione e di sorpresa, di frangenti inesplorati pronti a stupire, è una certezza ben sedimentata. Al contempo, il grande valore della couture giace nel non dimenticare le proprie radici, nel nutrire costantemente il terreno in cui sono piantate, facendo crescere fiori e frutti ben diversi dagli originali, ma che vivono della stessa linfa. Oggi, Virginie Viard continua a dimostrare come Chanel sia rimasta la creazione di Coco e di come lei stessa sia presente in ogni borsa, in ogni tubino, in ogni giacca.

Gorunway
Gorunway
news n°
150186
From beautynews
news n°
150190
From beautynews
news n°
95197
From gossip
14 Sep 2020

ROMA: troviamo grandi nomi all'interno dello Staff del noto Salone Saccucci's Masterclass come quello dell' artista internazionale ANGELO DI PASCA.

Il bellissimo Salone nel quartiere più prestigioso di Roma Eur dal 1969, vanta di uno Staff tra i più qualificati d'Italia, composto da nomi d'eccellenza come il grande stilista ANGELO DI PASCA con anni d’intensa esperienza internazionale, amico da tempo di Mario Saccucci e in collaborazione con Marco Saccucci ideatore della Saccuccimasterclass!

Le clienti più trend della capitale Romana, che cercano unicità nel loro look non possono che frequentare il Saccucci's Masterclass, dove la Classe, qualità e la moda sono l'ordine del giorno!

news n°
150194
From beautynews
19 Sep 2020
Elle Fanning è diventata il simbolo di body positivity. Nelle ultime ore si è scattata dei selfie con gli occhi chiusi, rivelando l'eczema sulle palpebre. Piuttosto che mascherare l'arrossamento, ne ha parlato liberamente, dimostrando di accettarsi così com'è.
news n°
95053
From gossip
10 Sep 2020
Carolina Rosenberger Interantional Hairstylist

Find put the latest hair collection, called “The Black”, made by “Carolina Rosenberger ” international hairstylist from SK.

Ph: Jan Varchola
Make-Up: Zuzana Suszter

hair-collections

news n°
150188
From beautynews
19 Sep 2020
Il Governo francese ha varato una legge che vieta ai ginecologi i certificati di verginità. Nonostante la pratica disumana, i medici sono preoccupati di lasciare centinaia di ragazze in preda alla paura e alla clandestinità. Com'è possibile che nel 2020 una donna sia considerata degna solamente se non ha mai fatto sesso prima delle nozze?
news n°
95113
From gossip
11 Sep 2020
Desmond Murray International Hairstylist

Part of his exploration of contemporary Paris fashion, Parisian Couture explores the shapes, textures and designs of haute couture with hair that
reflects the diverse looks and styles of leading fashion houses.

Ph: Desmond Murray
Make-Up: Jo Sugar
Stylist: Deanne Lewis

hair-collections

news n°
150196
From beautynews
19 Sep 2020

Si è tenuta a Milano, presso lo Spirit de Milan, la cena di lancio della nuova limited edition realizzata da fazzoletti Tempo in collaborazione con Mika: l’Albero della vita – Tempo by Mika. Una serata speciale organizzata per celebrare l'importante collaborazione tra il cantante e il marchio tedesco e il lancio ufficiale delle nuove box di fazzoletti Tempo.

I numerosi ospiti - tra cui anche Beatrice Bruschi, Giovanni Caccamo, Marianne Mirage e Alessandro Enriquez - sono stati accolti in una foresta incantata, tra fiori e proiezioni caleidoscopiche, allestita per l'occasione. 

Durante l'evento, inoltre, Mika ha raccontato l’evoluzione di questo ambizioso progetto e del lavoro svolto insieme alla sorella Yasmine Penniman con Mika Studio, da cui sono nate le grafiche dei dischi, degli spettacoli, e di diversi oggetti di design, comprese le illustrazioni della collezione di fazzoletti firmata per Tempo.

Con questo evento Tempo sostiene I Love Beirut, il concerto in live streaming organizzato da Mika a favore di Croce Rossa Libano e Save the Children Libano.

Mika e il team Essity ItaliaCarmine Conte
Beatrice BruschiPress office
Giovanni CaccamoPress office
Marianne MiragePress office
Marco ZitelliPress office
Nicole CeresetoPress office
Alessandro EnriquezPress office
Catherine Poulain, Filippo GrazianiPress office
Diego DolciniPress office
Sara Bolla, Gianluca GazzoliPress office
LocationPress office
LocationPress office
AtmosferaPress office
AtmosferaPress office
AtmosferaPress office
news n°
150200
From beautynews
19 Sep 2020

Il meglio della cultura dell'artigianato racchiusa in una piattaforma online: la Homo Faber Guide è un progetto nato e sviluppato dalla Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship, un'organizzazione internazionale no profit, per dare visibilità al mondo dei mestieri d’arte d’Europa. 

Marta Cucchia. Foto Chiara Giovagnotti
Marta Cucchia. Foto Chiara Giovagnotti

Ciascun creativo viene suggerito da un ambasciatore, tra cui Carla Sozzani, Tomas Alia, Jacopo Etro, o da un'istituzione di riferimento come la Fondazione Cologni o la Queen Elizabeth Scholarship Trust. Tra le sezioni del sito è possibile sfogliare i profili dei maestri artigiani, le interviste e le immagini che rivelano le loro storie, le tecniche di lavoro e molto altro. Per esempio, a Perugia si può incontrare Marta Cucchia, maestra della tessitura con il telaio a mano. Più a Sud, nella Costiera Amalfitana, a Vietri sul Mare, nella baia di Salerno, in cima a una tortuosa strada di montagna si trova il laboratorio del maestro ceramista Francesco Raimondi che si ispira al mito e alle leggende locali per creare i suoi decori.

Francesco Raimondi. Foto Francesco Raimondi
Francesco Raimondi. Foto Francesco Raimondi
Aquaflor. Foto Marcela Schneider Ferreira
Aquaflor. Foto Marcela Schneider Ferreira

Nel dettaglio, esplorando Discover, è possibile trovare i migliori maestri artigiani e i nuovi talenti, gli atelier e le manifatture d’eccellenza in tutta Europa o mettersi in contatto direttamente con loro attraverso la guida stessa; Visit segnala musei, gallerie e negozi che si occupano di mestieri d’arte in tutto il continente; Experience propone un ventaglio di visite guidate nelle botteghe, master class, mostre e fiere mentre Ambassadors include personalità note e partner istituzionali esperti nel campo dei mestieri d’arte, della creatività e del design, che a loro volta segnalano creativi, spazi ed esperienze presenti nelle rispettive città.

Homo Faber Guide è una mappa virtuale europea dei rappresentanti più significativi del settore dell'alto artigianato, una bussola per non perdersi in questo variegato e ricchissimo mondo di eccellenze.  Oltre a consultare il sito  www.homofaberguide.com, si può scaricare la app da Apple Store o Google Play Store.

news n°
150197
From beautynews
19 Sep 2020
Emily in Paris è la nuova serie tv Netflix in arrivo dal 2 ottobre

Cinema e televisione dimostrano una predilezione per il binomio America-Parigi sin dagli anni d'oro di una Hollywood anni Cinquanta. Un Americano A Parigi di Vincente Minnelli (1951) porta il jazz di George Gershiwn fra le strade della Ville-Lumière, la Cenerentola a Parigi di Stanley Donen (1957) vede Audrey Hepburn innamorarsi di Fred Astaire fra un cafè esistenzialista e un abito rosso Givenchy. Il piccolo schermo regala anch'esso la sua dose di rêverie, con una Carrie Bradshaw indecisa tra Rue Cambon e Avenue Montaigne, tra Aleksandr Petrovsky e Mr. Big nell'ultima stagione di Sex and the City

Per Darren Star, creatore dell'iconico show HBO con Sarah Jessica Parker e Cynthia Nixon, il fascino parigino è un richiamo cui non sembra saper resistere e a cui dedica la nuova serie tv Netflix Emily in Paris. Interpretata da una splendida Lily Collins, la protagonista è un'intraprendente direttrice marketing che abbandona i grattacieli di Chicago per immergersi nei palazzi bianchi e dai tetti d'oro della città dell'amore, cogliendo al volo una nuova opportunità lavorativa che la mette di fronte all'incredibile sfida di rinnovare se stessa. 

Saldamente ancorata alla forma mentis dell'approccio americano, fatto di un dinamismo eccentrico e spontaneo, Emily si scontra con le sottigliezze, le attenzioni e le convenienze che dirigono l'orchestra sociale della capitale francese, scoprendo che non sempre la schiettezza è apprezzata, che il talento non basta e che le persone sanno stupire in modi sempre nuovi, positivi o negativi che siano.

Anche i suoi love affair cambiano la sua percezione del sentimento, con baci rubati a un affascinante vicino di casa contesole da un'amica supermodella, un flirt con un elegante manager e un brindisi al vino rosso a bordo di un battello sulla Senna. 

Punto fermo del suo nuovo mondo è la moda, la raffinatezza della couture e l'eclettismo di una città patria di alcuni dei più grandi designer della storia. Pochi minuti di trailer mostrano il tocco inconfondibile di Patricia Field, costumista leggendaria che ha creato i look delle quattro amiche più amate della tv. Lo stile è ricco, complesso, un insieme di prêt-à-porter e vintage che diventa il linguaggio con cui Emily parla di sé - niente francese per lei, fedele all'accento dell'Illinois. 

Con premesse frizzanti pervase dall'esuberanza tipica delle eroine Netflix, Emily in Paris promette di far scoprire, anche alle nuove generazioni, l'appeal unico e puramente femminile di Sex and the City in una veste tutta nuova e travolgente, con una giovane business woman che sa bilanciarsi fra vita privata e carriera, fra nostalgia di casa e desiderio di avventura, fra un paio di Louboutin e le immancabili Manolo Blahnik

Con Ashley Park, Kate Walsh, William Abadie e Arnaud Viard, Emily in Paris è in arrivo su Netflix a partire dal 2 ottobre

news n°
150193
From beautynews
19 Sep 2020

L'abito plissettato lungo è tra i must-have delle collezioni Autunno Inverno 2020 2021. Vi spieghiamo come indossarlo in 5 look. Dallo stile Seventies a quello più seducente, passando per quello più classico. Senza dimenticare, naturalmente, i long dress da sera.

1. L'abito in stile boho - Celine

Il taglio e la stampa riportano agli Anni 70. Questo abito è perfetto con mantello e stivali morbidi di suede.

2. L'abito see-through - Valentino

Tessuti impalpabili e fluidi. Trasparenze seducenti dove i motivi plissé creano giochi quasi ipnotici. Valentino regala a questo abito un alone di mistero dotandolo di un mantello leggero e altrettanto plissettato e abbinandolo a un paio di anfibi con platform.

3. L'abito chemisier bon ton - Luisa Beccaria

Questo capo iconico e senza tempo non può mancare nel nostro armadio. Per l'AI 2020 2021 questo modello, da sempre bon ton, si apre al mix and match e viene abbinato ad accessori a contrasto.

4. L'abito romantico per cerimonia - Gucci

Un tripudio di lavorazioni plissé tutte diverse, ricami, un colletto artigianale e un tono di rosa delicatissimo. Ci riporta indietro nel tempo questa creazione. Ma l'abito lungo plissé è forse tra i più indossati del momento alle cerimonie. Chi non ha un animo romantico troverà comunque la creazione più adatta in base al proprio stile, dalle più seducenti a quelle più eleganti ed essenziali, da indossare con sandali e clutch.

5. L'abito glamour per la sera - Oscar de la Renta

Luminoso, sontuoso, sofisticato. Da grande soireé. Le scarpe perfette? I sandali gioiello più preziosi del vostro guardaroba.

PARIS, FRANCE - OCTOBER 01: Models walk the runway during the Chanel Womenswear Spring/Summer 2020 show as part of Paris Fashion Week on October 01, 2019 in Paris, France. (Photo by Stephane Cardinale - Corbis/Corbis via Getty Images)
Trend
Outfit Settembre 2020: 10 look estivi ancora perfetti
Un tour nel guardaroba estivo alla ricerca dei key-pieces che saranno di tendenza anche questo inverno

Scopri la nostra selezione dedicata all'abito plissettato lungo dalle collezioni Autunno Inverno 2020 2021.

Twinset
Twinset
Huishan Zhang
Huishan Zhangnet-à-porter.com
Rebecca Vallance
Rebecca Vallancenet-à-porter.com
Self-Portrait
Self-Portraitnet-à-porter.com
Victoria Beckham
Victoria Beckhamnet-à-porter.com
news n°
94958
From gossip
09 Sep 2020

MONZA: il noto Hairstylist STEFANO CONTE appoggia EIRAAEstilistas Independientes de la República Argentina y Afines!

STEFANO CONTE è tra i grandi della coiffeur internazionale ed ha il piacere di comunicarvi che è entrato a far parte di EIRAA Estilistas Independientes de la República Argentina y Afines!

Conte-stefano-logo
news n°
94963
From gossip
09 Sep 2020
extremo

EXTREMO è sulla copertina di BEAUTYBAZAR fashion.

Extremo è la linea di Iemme, società che produce e distribuisce dal 1987 prodotti professionali per parrucchieri in Italia e in oltre venti paesi nel mondo. Vanta un laboratorio di Ricerca & Sviluppo all’avanguardia, dotato di macchinari moderni ad elevata tecnologia ed efficienza.

La scelta accurata delle materie prime e la ricchezza dei principi attivi presenti nelle formule garantiscono prodotti affidabili e di elevata qualità, che rispondono alle più severe norme internazionali. Test universitari, controlli microbiologici in ogni fase della produzione, competenze professionali, ricerca continua della qualità e capacità di innovare e anticipare gli orientamenti del mercato contribuiscono ad un unico obiettivo: la soddisfazione del cliente.

BEAUTYBAZAR fashion è lo short magazine dedicato alla moda-capelli di tendenza e EXTREMO si è aggiudicato la copertina di questo numero.

EXTREMO è in copertina !

Sfoglia on line la rivista

By IEMME
Via Germania 2,
20083, Vigano di Gaggiano, Milano
Tel.  02 48912912

Per maggiori informazioni info@globelife.com

news n°
150201
From beautynews
19 Sep 2020
Le scarpe SJP saliranno per la prima volta in passerella

Le sfilate Primavera Estate 2021 hanno avuto inizio, anche se in versione digitale e ridotta, a causa dell'emergenza Coronavirus. I fashion designer sono, perciò, al lavoro per presentare nel migliore dei modi le proprie creazioni. Christian Siriano è tra questi, e ieri ha aperto le porte del suo atelier a New York svelando alcuni dei suoi nuovi abiti da sogno su Instagram. Tra questi spicca una gonna ampia e lunghissima a quadri adagiata su un manichino. Ma non è l'unica sorpresa dello scatto: a fotografarlo è Sarah Jessica Parker. E, pensandoci, quella creazione, sarebbe perfetta sfoggiata da Carrie Bradshaw con un micro crop top e scarpe vertiginose. 

La star e shoe designer si trova nello studio del talentuoso Christian Siriano per aiutarlo: gli presterà le scarpe della sua linea SJP per la sfilata, poiché, a causa della pandemia, lo stilista non è riuscito ad avviare la produzione delle sue calzature. 

"Grazie alla mia amica Sarah Jessica Parker per averci salvato e averci permesso di usare le sue bellissime scarpe domani in passerella! Sono perfette e non vedo l'ora che il mondo lo veda! Amo te e il tuo team", ha scritto lo stilista su Instagram.

Alcuni scatti pubblicati sul suo profilo li vedono insieme mentre cercano il punto d'incontro migliore tra gli outfit e le scarpe SJP.

news n°
95079
From gossip
11 Sep 2020
Kerrie  Dimattia International Hairstylist

Discard: to get rid of or dismiss something as no longer useful or desirable!There are times in life that we forget that something we now view as old, run-down or obsolete was once in its prime; a thing of beauty, iconic & something to be admired & cherished! I wanted to shoot in this old brewery in my hometown, not only because of the beauty & atmosphere that still exists there now despite its age, but also to remind myself of how alive with atmosphere it was in its day, & that life is a collection of beautiful moments in time! This collection imagery has an editorial vibe, while the styling has just a hint of nostalgia - the focus is on classically beautiful hair that is uncomplicated, simplistic & authentic.

Ph: PIXIE Bella Photography
Make-up: Sharon Fallon & Candice Chevalley
Stylist: Katie Sutton

hair-collections

news n°
150195
From beautynews
19 Sep 2020
Elisabetta Gregoraci è tra le donne della tv più amate del nostro paese, ha 40 anni, vanta ancora una bellezza mozzafiato e ha sempre smentito di essersi servita della chirurgia plastica. La ricordate agli esordi ai tempi di Miss Italia? Ecco le foto che mostrano la sua trasformazione nel corso della carriera.
news n°
95210
From gossip
16 Sep 2020
Alfredo Valero y Miriam Mateo  International Hairstylists

This collection is the first collection of this team, refers to the Japanese term dystopia, which is the starting point for the futuristic inspiration of this work. Dystopias describe a dehumanized world, with tyrannical governments that control everything, environmental disasters and other characteristics associated with the cataclysmic decline of society. In art, it has served to alert us on how contemporary societies are heading towards the new order, which has been created from the destructuring of everything human and sensible.

Ph: David Arnal
Make-up: Yos Baute
Stylist: Savior by Lu

hair-collections

news n°
95149
From gossip
11 Sep 2020
Jose Garcia International Hairstylist

A camera is like a window to a world; its ability to capture the pure essence of someone, to expose their true personality.  The images it produces allow the viewer an insight into that person, a glimpse of who they are deep down.

Ph: Joan Crisol
Make-up: Jose Garcia Peluqueros
Stylist: Antonio Bordera
Model: Krys Pasiecznik

hair-collections

news n°
94986
From gossip
09 Sep 2020
idola

IDOLA SALOON è sulla copertina di BEAUTYBAZAR fashion.

IDOLA SALOON rappresenta la forza dell'hairdressing made in Italy con i suoi saloni professionali di Napoli, Milano e Roma

Tutto inizia quando Vincenzo Savarese, fondatore di IDOLA SALOON apre il primo salone nel 1980. È subito un grande successo e Vincenzo diventa presto un punto di riferimento nel mondo dell’acconciatura, grazie al suo innato talento e ad una grande passione per la bellezza femminile.
L’acconciatura viene vista come una vera arte e viene reinterpretata costantemente ogni stagione. Da qui la scelta di Savarese di formarsi professionalmente a Londra - capitale dell’hairstyle - sviluppando così tecniche innovative e al passo con i tempi.
La clientela del salone piano piano cresce … ed Enzo Savarese punta a far diventare lo stile IDOLA SALOON un vero must per tutte le donne.
Ecco allora che gli si affiancano - negli anni - delle persone speciali che supporteranno Enzo in questo suo obbiettivo: da Rosario Savarese (fratello di Enzo) a Christian di Falco (fratello acquisito) che, insieme ai vari direttori, diventano ognuno con il suo stile dei pilastri fondamentali di un hair team business che vede oggi la presenza di IDOLA SALOON nelle più importanti città italiane: Milano, Roma oltre ai 4 saloni di Napoli.
E la mission del brand? Sempre più ambiziosa ovvero cogliere le esigenze dei clienti sviluppando al meglio attraverso l’hairdressing, lo stile e la personalità di ognuno.

BEAUTYBAZAR fashion è lo short magazine dedicato alla moda-capelli di tendenza e IDOLA si è aggiudicato la copertina di questo numero.

IDOLA è in copertina !

Sfoglia la rivista on line !

idola saloon

IDOLA SALOON
Via Duomo, 136/140 - NAPOLI
Tel. 081.292338

Per maggiori informazioni: info@globelife.com

news n°
95046
From gossip
10 Sep 2020

SALÓN LOOK International Image and Integral Aesthetics Exhibition is moving its next edition to 22-24 October 2021

salon look madrid

SALÓN LOOK and IFEMA is already preparing new online communication and marketing actions and services, as well as planning next year's edition and studying new projects that allow the sector to be revitalised and reactivated.

The decision has been reached with the Organising Committee, with the aim of being able to hold the exhibition in a more stable environment ensuring the success of participants.

salon look 2021

The dates for Salón Look 2021 will be from 22 to 24 October, and it will offer a commercial, promotional and business-oriented space, as well as an interesting programme of activities worthy of an event like this, which, in its last edition, included over 1,200 brands and received more than 66,000 professional visitors.

news n°
150192
From beautynews
19 Sep 2020

Può apparire una cosa di poco conto: un giorno senza post su Instagram, con i profili congelati. Ma se a farlo sono personalità come quelle di Kim Kardashian West, Mark Ruffalo, Sacha Baron Cohen, Demi Lovato, Robert Downey Jr (e molti altri) la situazione è un po' diversa. Non solo per i numeri che queste celebrities portano con sé nel momento di un gesto così clamoroso ma anche, e soprattutto nel caso di Kim, per l'eventuale perdita -anche economica- che un congelamento dell'account può portare con sé anche solo per 24 ore.

https://twitter.com/KimKardashian/status/1305942213667557378

Il motivo di questo addio di 24 ore al social? Una protesta contro Facebook e la sua inattività nei confronti dell'Hate Speech e dell'utilizzo, spesso e volentieri al limite del criminoso (se non del tutto criminoso) che è stato fatto dalla piattaforma senza che essa prendesse realmente dei provvedimenti.

La protesta rientra nell'attività Stop Hate For Profit, una coalizione di organizzazioni finalizzata a richiamare Facebook alle proprie responsabilità prima fra tutte la sua inattività nel cercare di arginare razzismo, fake news e disinformazione giocando un ruolo di game changer in contesti globalmente rilevanti come le elezioni degli Stati Uniti.

Ancor peggio si ricorda come durante il genocidio di Rohingya nel Myanmar, la piattaforma è stata usata come strumento di propaganda e di incitamento all'odio contro i musulmani. In quella circostanza, a riprova di tutto ciò, un product policy manager di Facebook ha dovuto ammettere che il social network avrebbe dovuto fare di più

.

Al netto di un'attività di sorveglianza sui contenuti pubblicati dagli utenti, si chiede alla piattaforma un cambio di passo nella gestione etica di se stessa. Nello specifico non incitare, amplificare e (indirettamente) stimolare dibattiti su temi che portano alla polarizzazione, all'incitamento alla violenza verbale, il tutto per creare engagement e, di rimando, profitti. "Falsità e cospirazioni sul Covid-19, sui vaccini, climate change e l'Olocausto sono considerati argomenti di conversazione. Le vittime di molestie online sono lasciate virtualmente senza alcuno strumento di difesa".

E chissà se Mark Zuckerberg e il suo board di azionisti finiranno mai per prendere sul serio queste richieste...

news n°
95015
From gossip
10 Sep 2020

Dopo 13 anni dalla sua apertura, TONI&GUY Bergamo decide di rinnovare il suo salone di via Torquato Tasso 90, per creare uno spazio completamente “Safe” e accogliente seguendo la filosofia dell’Homey Feeling del brand

TONI&GUY BERGAMO ❤️ RINNOVA il SALONE con TAKARA BELMONT

Rinnovare il salone in un momento particolare come questo ha significato molto per me. Bergamo è stata una delle città di Italia più colpite dalla pandemia, ma è proprio da un momento difficile e di incertezza come questo è nata la voglia di rinnovarsi per creare uno spazio nuovo, confortevole dove i nostri clienti e lo staff si sentano al sicuro; proprio come se fossero a casa. Un nuovo concept, un nuovo traguardo e un nuovo inizio!” Matteo Mulas, Salon Director TONI&GUY Bergamo

La filosofia TONI&GUY accompagna questo cambiamento in maniera ancora più forte: il concept esclusivo e il design del nuovo salone è studiato ad hoc per ricreare un ambiente intimo e confortevole.
Anche le scelte di progettazione degli spazi e dell’arredamento rispecchiano la filosofia di eccellenza e sartorialità del brand. I materiali sono innovativi, certificati, funzionali e facili da igienizzare, cosa molto importante in particolare in questo momento.

Diminuiscono così le postazioni e i lavatesta per assicurare ai clienti spazi ottimali per la loro sicurezza, aumentando però i turni di lavoro per garantire la qualità e l’efficienza dei servizi!

Anche per questo restyling TONI&GUY conferma la collaborazione con l’azienda giapponese, leader del settore, Takara Belmont, che investe molto sulla ricerca e lo sviluppo di forme e materiali.

Sono stati scelti i lavatesta, della linea EPIPHANY M, di design e produzione Made in Italy, che garantiscono il massimo comfort, particolarmente indicati e funzionali per servizi e trattamenti haircare.
Una coccola per le clienti del salone a cui non sapranno più rinunciare.
E per le stagioni più calde, un bellissimo giardino dove accogliere le clienti con un chiostro del ‘300: la cornice perfetta per l’angolo “outdoor green” del salone.

“In un momento di incertezza come quello vissuto nei mesi passati abbiamo considerato questo nuovo restyling come un atto di rinascita: le crisi e le avversità spesso diventano occasioni di crescita interiore che possiamo costruire solo agendo con positività e fede. Fa parte della nostra filosofia, della nostra voglia di non arrenderci mai, per ripartire con più coraggio e determinazione” Charity Cheah co-founder TONI&GUY Italia

TONI&GUY Bergamo vi aspetta!

news n°
150191
From beautynews
19 Sep 2020
Lo scrittore David McClure ha fatto "i conti in tasca" alla regina Elisabetta II e nel suo libro "The Queen's True Worth" ha rivelato che il suo patrimonio arriverebbe a quasi 500 milioni di euro. Presto, però, i suoi guadagni potrebbero subito una importante battuta d'arresto a causa della Brexit.
news n°
95097
From gossip
11 Sep 2020
Akin Konizi International Hairstylist

4 post lockdown trends your clients will want to try.

Hair: Akin Konizi - hob academy

hair-collections

news n°
95129
From gossip
11 Sep 2020
David Barron International Hairstylist

This collection is inspired by a night at the Carnival – the strong colours, neon signs, energy and exciting life of live street show fair. Precision and textured haircuts combined with strong vivid colours are then enhanced by bright styling with deliberate pale make-up of faces caught in the bright nighttime carnival lights.

Ph: John Rawson
Make-Up: Lan Grealis
Stylist: Jared Green

hair-collections

Encyclopedic hair website


Pendandan rambut menjaga kesihatan rambut di salon kecantikan dan estetik, dengan gaya rambut yang bergaya untuk foto rambut fesyen dan penjualan produk penjagaan rambut.

Topik berkaitan

Ikon lexpendandan rambut

Hairbeautyshop.com, pendandan rambut, rambut, Kesihatan, Salun Kecantikan, foto fesyen rambut, gaya rambut, estetika, jualan, botak penjagaan, Hairbeautyshop.com, rambut jatuh, pewarna, tompok matahari, balayages, meches, berkecai ush, Deja-Vu, Hairbeautyshop.com, Menjual produk rambut, menjual rambut produk, menjual barangan rambut, menjual pengering rambut, menjual straighteners rambut, menjual Gunting Rambut Gunting, menjual penjagaan pertumbuhan semula rambut, menjual penjagaan bukti jatuh rambut, jualan kerastase, Hairbeautyshop.com, jualan protoplasmine, menjual wigs, menjual minyak argan, menjual moroccanoil, menjual phonlux parlux, menjual berus rambut, menjual Combs kayu, menjual pakaian untuk pendandan rambut, menjual pewarna rambut, Hairbeautyshop.com, menjual syampu rambut khas, menjual perabot rambut, menjual kursus rambut, perniagaan, harga terbaik, produk rambut kedai

X

privacy